OMAGGIO AL VENERABILE PADRE PLACIDO CORTESE NEL 77° ANNIVERSARIO DEL SUO MARTIRIO

OMAGGIO AL VENERABILE PADRE PLACIDO CORTESE NEL 77° ANNIVERSARIO DEL SUO MARTIRIO

L’annuale commemorazione della morte di Padre Placido, fissata a metà del mese di novembre, intende esprimere quest’anno un cordiale omaggio al nuovo Venerabile, dopo la promulgazione del decreto sull’eroicità delle virtù del 30 agosto 2021.

In questa particolare circostanza, il Vicario generale della Diocesi di Padova, Mons. Giuliano Zatti, presiede la S. Messa solenne, domenica 14 novembre 2021 – alle ore 11.00 – nella Pontificia Basilica di Sant’Antonio in Padova.

Al termine della celebrazione, Mons. Zatti e gli altri concelebranti presenti, si portano al Memoriale di Padre Placido Cortese per un momento di preghiera e per chiedere la glorificazione del nostro Venerabile. Ora che la Chiesa si è pronunciata con il suo autorevole giudizio sull’eroicità delle virtù praticate in vita da Padre Cortese, è auspicabile che da molti si elevi a Dio una fervida preghiera per ottenere grazie mediante l’intercessione del Venerabile Padre Placido, per giungere presto alla sua desiderata beatificazione.

Il 19 ottobre 2021 è stato pubblicato su L’Osservatore Romano un nuovo articolo dedicato a Padre Placido Cortese, a firma di Gianluca Giorgio: “Sono prima sacerdote e poi direttore”. L’autore passa in rassegna i principali momenti della vita di Padre Placido, direttore de “Il Messaggero di S. Antonio” dal 1937 al 1943, e conclude:

“Papa Francesco, il 30 agosto scorso, ha dichiarato Venerabile Padre Cortese, per aver testimoniato quella fede nel Risorto in grado di illuminare la storia con l’amore e la solidarietà”.

La luminosa testimonianza del nostro caro Venerabile continua a proporre anche ai nostri giorni la grandezza di una vita esemplare, sempre sostenuta dalla “caritas Christi”, fino al dono supremo di sé con il “martirio” di carità.

Ultimamente negli Stati Uniti è stato creato un breve ma efficace video dedicato al Venerabile Padre Cortese, inserito tra i “Modern Saints”: