La resistenza dei cristiani

La resistenza dei cristiani

Partigiani cristiani nella Resistenza, La storia ritrovata (1943-1945)
Nel marzo 2022 è uscito un interessante volume di 534 pagine, che volentieri segnaliamo:

Alberto Leoni – Stefano R. Contini, Partigiani cristiani nella Resistenza, La storia ritrovata (1943-1945), Edizioni Ares, Milano 2022.

Riprendiamo dalla quarta di copertina.

Grande fu il contributo che italiani e italiane animati dalla fede cristiana hanno reso alla Resistenza tra il 1943 e il 1945. Il loro apporto, così consistente, è qui ampiamente documentato sulla scorta di una ricerca storica che si è avvalsa del lavoro sul campo attingendo a testimonianze, lettere e memorie civili. Non si riscontra nel saggio alcun intento polemico né il tentativo di strumentalizzare quel movimento popolare. A partire da fatti, numeri, volti e atti di eroismo e di martirio, emerge una storia di popolo che merita di essere ritrovata e raccontata. La Resistenza è stata anche cristiana, nella misura in cui vi hanno partecipato uomini e donne la cui coscienza era mossa dalla fede non meno che dal patriottismo. Erano tanti, patrioti e fratelli al di là dei luoghi, della notorietà e degli atti compiuti. L’apparato iconografico è parte documentale del saggio: le immagini sono talvolta piccole, sbiadite, rovinate ma sempre eloquenti. Il lettore resterà impressionato dalla giovinezza e dall’innocenza dei volti dei protagonisti di questo spaccato di storia, una rassegna che unisce veri e proprio condottieri a uomini sconosciuti e miti che hanno incontrato il martirio nell’eroico e disarmato esercizio della carità.

Tra questi “martiri”, l’opera di Leoni e Contini annovera anche il nostro Venerabile: a lui e alle sue coraggiose collaboratrici sono riservate le pagine 339-351: Placido Cortese e la rete di Padova. Un capitolo ben documentato, attingendo molto al nostro sito internet. “Padre Placido Cortese seguiva una sola legge: quella della carità”: è la sintesi delle dense pagine dedicate a Padre Placido, ma anche alle sorelle Martini – Teresa, Lidia, Renata e Carla Liliana – a Maria Lazzari, a Maria Luigia e Delfina Borgato.